Come superare il primo giorno di asilo

0

Anche tu stai pensando a come superare il primo giorno di asilo?

Abituata a stare 24 ore su 24  con il tuo bambino sembra impossibile pensare che il conto alla rovescia sia iniziato e che presto dovrai separarti.

La verità è che da quando tuo figlio ha lasciato il ventre materno, il tuo bambino è già una persona in procinto d’essere indipendente. Devi aiutarlo e lasciare che sia più autonomo,  perché è una parte del processo di apprendimento, per entrambi.

Forse non ti sei soffermata a pensarci, ma i dubbi su come superare il primo giorno di asilo non sono solo suoi ma anche tuoi.

Non ti preoccupare, ci sono metodi efficaci per fari vivere questa esperienza come un momento positivo e costruttivo per entrambi.

Consigli per superare il primo giorno di asilo

Durante le settimane precedenti al primo giorno di asilo, in cui le tue abitudini cambieranno, dovresti cercare di goderti il ​​più possibile il tuo bambino senza stress. Non si tratta di programmare attività in ogni momento della giornata o fare cose straordinarie, ma semplicemente di regalarvi un trattamento differente, come una visita in un nuovo parco o la preparazione di uno spuntino speciale.

È importante non vivere con angoscia la fase precedente all’inserimento o ti costerà ancora più fatica superare il primo giorno di asilo. In effetti, potresti persino trasmettere quello stress e condizionarlo, predisponendoti in modo negativo.

Quando arriva il momento, ci sono alcuni steps che ti permetteranno di far andare tutto per il verso giusto:

  1. Metti la sveglia prima del dovuto, per poterti alzare tranquillamente, fare colazione e vestirvi senza fretta.
  2. Prima di uscire di casa, sii chiara con il tuo obiettivo che, oltre ad essere il primo giorno di asilo, è rendere questo giorno il più naturale e calmo possibile per il tuo bambino.
  3. Non drammatizzare. Se stai pensando che ti risulterà doloroso dire addio, e se ti stai immaginando la sua faccia triste sarà ancora più complicato. Invece, cerca di canalizzare tutta la tua energia in qualcosa di positivo. Può essere cantare, fare passi da gigante, saltare, raccogliere le foglie e fare qualche giro o manovrare il passeggino in modo divertente. La tua risata sarà il miglior antidoto per liberare la tensione di quei minuti precedenti.
  4. Una volta entrato all’asilo, cerca di rendere tutto il più veloce e meccanico possibile. L’obiettivo è di allontanarti senza piangere. Mantieni la calma. È importante che il tuo aspetto e la tua espressione trasmettino sicurezza, ricorda che per il tuo bambino è qualcosa di nuovo.
  5. Una volta fuori dalla scuola, prenditi un momento di sfogo. Piangi se ne hai bisogno, chiama un amico o tua madre e tira fuori dalla borsa quella tavoletta di cioccolato che hai risparmiato per l’occasione.

Bene! Sei riuscita a superare un’altra sfida. Sei una madre dieci e lode.

E ricorda che in poche ore ritornerai ad abbracciare tuo figlio e potri goderti il ​​resto della giornata insieme. Quali piani hai preparato?

Comments are closed.